Dona il 5 x 1000

 Non costa nulla ma vale tanto

Il 5 per 1000 per la riabilitazione psichiatrica rappresenta un aiuto per persone con altissime potenzialità ma che hanno avuto nella vita momenti di disagio, debolezza e fragilità psichica.

Il 5 per mille rappresenta per il cittadino un modo democratico per sostenere attività socialmente utili senza alcun aggravio, mentre per lo Stato si tratta di una voce di spesa, dal momento che una porzione del gettito fiscale risulta vincolata alle finalità scelte dal cittadino.

Potendo scegliere i beneficiari di una quota dell’imposta sul reddito, il contribuente esercita una sovranità inusuale, dal momento che di solito spetta al Parlamento stabilire l’impiego del gettito fiscale.

Gli elenchi dei soggetti beneficiari del 5 per mille per il 2022 sono pubblicati sul portale del Ministero del Lavoro, e sono in fase di aggiornamento per effetto  della riforma del Terzo Settore.

Il 5 per mille è una forma di sussidiarietà orizzontale, un principio che implica la collaborazione del cittadino con le istituzioni per l’attuazione di interventi socialmente rilevanti.

Come usiamo il 5 per mille.

Secondo alcuni studiosi, “il disagio è la manifestazione delle difficoltà di assolvere ai compiti evolutivi che vengono richiesti dal contesto sociale, per il conseguimento dell’identità personale e per l’acquisizione delle abilità necessarie alla soddisfacente gestione delle relazioni quotidiane”.

Utilizziamo le donazioni del 5 per mille per attivare percorsi di recovery per le persone con disagio e fragilità che hanno abilità artistiche. L’arte, il teatro la musica, nei contesti psichiatrici si rivelano molto utili per promuovere l’autostima, incrementare la socializzazione ed entrare in contatto con il proprio mondo emotivo, che spesso risulta caotico o frammentario nei pazienti psichiatrici.

Realizziamo una rassegna di arti figurative, teatro, musica, danza, poesia sulle colline di Monte San Pietro che è arrivata alla sua 3° Edizione.